Home Sport Calcio siciliano – Il Messina viene preso a sassate a Matera, l’Igea Virtus conquista un punto d’oro a Pomigliano

Calcio siciliano – Il Messina viene preso a sassate a Matera, l’Igea Virtus conquista un punto d’oro a Pomigliano

2,567

Calcio SicilianoIn questa quarta domenica di marzo, prosegue la nostra consueta analisi sulle squadre siciliane impegnate nei vari campionati calcistici che vanno dalla serie A alla serie D.

di Lorenzo Scaffidi C. – Ferma la serie A che osserva un turno di riposo per permettere alla nazionale italiana di affrontare le gare per le qualificazioni ai mondiali, in serie B nell’anticipo della 32esima giornata, incredibile e del tutto inattesa vittoria del Trapani sul campo del Benevento. Allo stadio Ciro Vigorito di Benevento finisce 3-1 in favore dei siciliani che vanno in gol con Coronado su rigore (doppietta dal dischetto per il brasiliano) e Curiale. In mezzo la rete di Ceravolo per il Benevento. Un risultato alla vigilia per certi versi insperato ma una prova colma di determinazione e giudizio con un Coronado straordinario che ha messo la firma in tutte le tre marcature, hanno consegnato alla squadra di Calori una vittoria molto interessante che concede grande entusiasmo alla tifoseria granata. Adesso la salvezza diretta è solo ad un punto di distanza. Avanti così.

In Lega Pro nella 31^ giornata il Messina di Cristiano Lucarelli prende una clamorosa imbarcata sul campo del Matera. La squadra giallorossa perde 5 a 1 in Basilicata, interrompendo la striscia positiva di risultati. Si ferma a tre la serie di risultati utili dei giallorossi battuti dalla squadra di Auteri che nelle precedenti sette partite, ne aveva persi sei. I siciliani quest’oggi sono stati presi letteralmente a sassate dai locali ed una difesa irriconoscibile ha fatto il resto. La formazione di Lucarelli non è riuscito ad arginare l’attacco straripante dei sassesi, La vicenda calcioscommesse scatenata in settimana nella città dello stretto, sembra aver avuto forti ripercussioni su tutto l’ambiente giallorosso. Nella terra dei sassi i giallorossi vanno incontro ad una brutta battuta di arresto al cospetto della squadra di Auteri, che contro i siciliani hanno ritrovato lo smalto dei tempi migliori. Le reti di Mattera al 9’, Lanini al 29’ e Salandria al 48’ chiudono i conti, Da Silva al 58’ prova a riaprire il match prima delle reti messe a segno da Casoli al 61’ e da Sartore all’82’. L’unica nota positiva della giornata, il fatto che i punti di vantaggio dalla zona play out rimangano cinque e sicuramente non è poco.

Battuta d’arresto nella 31^ giornata per il Siracusa di mister Sottil. Si ferma a cinque l’incredibile striscia di vittorie dei leoni che forse avevano abituato sin troppo bene i propri supporters. Il Siracusa viene costretto al pari da una Reggina solida e compatta, in grado di prendere in mano le redini del gioco nella prima parte di gara. Lo schiaffo subito dalla rete di Cane, però, ha svegliato gli aretusei che hanno saputo reagire da grande squadra ristabilendo l’equilibrio con Longoni ed assediando la metà campo avversaria per tutta la ripresa. La rincorsa al treno play off, anche se rallentata dal risultato di oggi, non si ferma certamente qui per i leoni de Siracusa, a sette giornate dal termine. Crederci sempre, mollare mai.

A Catania sperano oramai che questo campionato finisca il più presto possibile. Prosegue il periodo nero degli etnei che subiscono un’altra sconfitta, stavolta per mano della capolista. Quarta sconfitta consecutiva per il Catania, battuto di misura dalla capolista Foggia che sprinta verso la Cadetteria. Agli uomini di Stroppa basta un autogol di Drausio, ad inizio ripresa, per portare a casa l’intera posta in palio e mantenere saldamente il primo posto in graduatoria. Una stagione da buttare alle ortiche per gli etnei e sinceramente non vorremmo essere nei panni del tecnico Pulvirenti per il prosieguo della stagione. Intanto, giustamente, il tifo è entrato in sciopero. Anche loro meritano più rispetto. Giustamente.

Prosegue la striscia positiva per l’Akragas che punto dopo punto si sta portando fuori dalle sabbie mobili dei play out. Il Gigante, anche oggi, porta a casa un pareggio che tiene distante una diretta avversaria nella lotta salvezza. L’Akragas continua la sua striscia positiva e guadagna un punto d’oro sul campo di una diretta avversaria in forma e in netta rimonta in classifica, il Melfi, inchiodata sul proprio campo sullo 0-0. Ancora sei giornate ed il sogno salvezza potrà diventare una splendida realtà. Magnifico per una sqquadra che in molti pronosticavano già retrocessa.

In serie D,girone I, l’Igea Virtus conquista un preziosissimo punto in casa del Pomigliano. Finisce 2 a 2 una partita che che il Pomigliano sembrava aver vinto, forte del doppio vantaggio, e che invece la squadra di Raffaele ha saputo raddrizzare, rischiando nei minuti finali di siglare il gol della vittoria. Pomigliano in vantaggio al 18′ con Alfano, nella ripresa, al 28′ il raddoppio granata con un calcio di rigore di Moracci. L’Igea Virtus dal 32’ al 38′ della ripresa trova il pari prima con Crinò e poi con Pitarresi su rigore. Nonostante la Leonzio si allontani sempre più, anche oggi ha vinto, è un punto comunque positivo per i giallorossi, adesso secondi da soli in graduatoria. Infatti oggi è arrivata la sconfitta della Cavese, battuta a Frattamaggiore, e che è scivolata al terzo posto, a quota 53 punti. E domenica a Barcellona arriva proprio la capolista del girone, e c’è da scommetterci, anche se il primo posto ormai è un miraggio, che la squadra di mister Raffaele tenterà di regalare una stupenda giornata ai propri supporters. E anche se nove punti da recuperare sembrano troppi, a Barcellona ai miracoli ci credono ancora.

E allora sempre forza Igea Virtus.

Calcio siciliano – Il Messina viene preso a sassate a Matera, l’Igea Virtus conquista un punto d’oro a Pomigliano Ultima modifica: 2017-03-27T13:10:21+02:00 da CanaleSicilia