Home Sport Calcio siciliano – Il Messina sbanca Andria, Gallon condanna l’Igea Virtus ai play off

Calcio siciliano – Il Messina sbanca Andria, Gallon condanna l’Igea Virtus ai play off

2,008

Calcio SicilianoContinua, in questa prima domenica di aprile, la nostra consueta panoramica sulle squadre siciliane impegnate nei vari campionati calcistici che vanno dalla serie A alla serie D.

di Lorenzo Scaffidi C. – In serie A, dopo la sosta dovuta alle qualificazioni mondiali della nazionale italiana, nella 30^ giornata per il Palermo la partita che doveva essere della svolta diventa la partita della beffa. Alla Favorita di Palermo il Cagliari si impone per 3 a 1. Gonzalez sblocca al 29′, per i rosanero, poi la solita rimonta subita dai siciliani, con una doppietta di Ionita e Borriello nella ripresa per i rossoblù. A nove giornate dalla fine del campionato per i siciliani si fa terribilmente dura, quasi impossibile, vedendosi superati anche dal Crotone che fa l’impresa a Verona contro il Chievo andando a vincere 2-1. I rosa diventano dunque penultimi con i calabresi che salgono a quota 17 e si prendono le speranze di salvezza fino a qualche giornata fa dei siciliani. L’uscita dal campo della Favorita dei siciliani sommersi dai fischi, la dice lunga su quanto tutto l’ambiente siciliano creda ancora in questa salvezza. Peccato.

In serie B nella 33^ giornata il Trapani di Alessandro Calori deve arrendersi tra le mura amiche del “Provinciale” al forte Verone di Fabio Pecchia. Vincono gli scaligeri con il risultato di 2 a 0, in una partita in cui i locali non hanno per niente sfigurato, ma il divario tecnico tra le due squadre era troppo evidente. Una sconfitta che però lascia tutto aperto. L’amarezza per lo 0-2 subito dal Verona non toglie fiducia al Trapani in vista del rush finale per la salvezza Le reti nella ripresa con Pazzini al 54′ e Luppi negli ultimi secondi del match. Per il Trapani una sconfitta che non pregiudica la corsa alla salvezza, ma a cominciare dal prossimo turno, quando si affronterà una diretta concorrente per la corsa salvezza, il Vicenza, bisogna incominciare a fare necessariamente risultato.

In Lega Pro girone C, nell’anticipo del sabato della 32^ giornata, il Messina di Cristiano Lucarelli ottiene tre punti decisivi e fondamentali in chiave salvezza, facendo così dimenticare ai propri tifosi il “cappotto” di Matera. Ci pensa Milinkovic a sfatare il tabù trasferta del Messina. Dopo quasi sei mesi, i giallorossi tornano a vincere lontano dal “Franco Scoglio”, ultimo e unico successo della stagione è datato 5 ottobre: 1-0 a Catanzaro. Al “Degli Ulivi” i ragazzi di Lucarelli hanno ottenuto un risultato pesante, una vittoria che ridà serenità al gruppo, quella serenità che era venuta un po’ a mancare dopo la pesante sconfitta di Matera. Sfatato il tabù trasferta, adesso i peloritani devono continuare a macinare punti per tenere quanto più lontana possibile la zona playout. Proprio in quest’ottica il derby di mercoledì con l’Akragas si preannuncia più che mai decisivo. A fine gara soddisfatto il tecnico Lucarelli che però avverte i suoi delle insidie che dovranno affrontare da qui alla fine del campionato:” Non siamo ancora salvi e le partite che saremo costretti ad affrontare da qui al termine, saranno per noi delle autentiche finali”.
Match clou della 32^ giornata era senza ombra di dubbio il derby tutto siciliano tra il Siracusa e l’Akragas. Il Siracusa aveva bisogno di una vittoria per avvicinarsi sempre di più alla zona play off, dall’altro lato l’Akragas aveva bisogno dei punti per allontanarsi dalla zona play out e credere in una salvezza diretta. A fine dei novanta minuti, un gol di Cocuzza al 60’per l’Akragas stende il Siracusa e fa guadagnare tre punti decisivi in ottica salvezza. Una partita giocata con il timore di perdere da entrambe le squadre che oggi sono sembrate timorose nell’affondare il colpo. Alla fine ne esce vittorioso l’Akragas che compie un balzo notevole in classifica, per il Siracusa di Sottil un’altra occasione perduta, ma rimane ben salda nella griglia play off e niente è ancora perso…basta crederci.

Per il Catania sembra proseguire il periodo nero. Ennesima sconfitta ed ennesima prestazione insignificante da parte degli etnei che rimediano la quinta sconfitta consecutiva. Il Catania perde ancora rilanciando, stavolta, le speranze salvezza di un modestissimo Catanzaro che fa tesoro della incipiente depressione rossoazzurra con la formazione allenata da Giovanni Pulvirenti capace di incassare i due gol decisivi nei primi minuti. Sarao e Giovinco fissano il risultato sul 2 a 0, Mazzarani segna il gol della bandiera per il Catania.
Adesso la panchina di Giovanni Pulvirenti traballa eccome. Con lui in panchina il Catania non ha cavato un ragno dal buco. E mercoledì al “Massimino” arriva la pimpante Virtus Francavilla.

In serie D, nella 29^ giornata del girone I, il match clou è senza dubbio Igea Virtus – Sicula Leonzio. Prima in classifica contro la sua più immediata inseguitrice. La squadra di Raffaele vuole regalare ai propri tifosi l’ennesima gioia di una stagione fin qui straordinaria e, perchè no, riaprire la pratica promozione diretta. In un campo ai limiti dell’impraticabilità, per la pioggia caduta, in un match sfortunato per l”Igea che con Crinò al 54′ fallisce anche un penalty, purtroppo alla fine ha la meglio la capolista del girone che s’impone per 1 a 0 grazie alla rete di Gallon al 40′. Per la Sicula è la quattordicesima vittoria consecutiva, davvero impressionante. Svanisce così il sogno promozione diretta per i barcellonesi, distanziata adesso dalla capolista ben 12 punti. Adesso bisogna pensare ai play off, pensando a conquistare la seconda posizione, distante solo due punti, visto che oggi sia il Rende che la Cavese, entrambe vittoriose, hanno superato la squadra barcellonese in classifica. Iniziare i play off da secondi in classifica sarebbe per la squadra di Raffaele un grandissimo vantaggio e per far che questo accada, bisogna vincerle tutte da qui alla fine… e allora sempre forza Igea Virtus.

Calcio siciliano – Il Messina sbanca Andria, Gallon condanna l’Igea Virtus ai play off ultima modifica: 2017-04-03T10:14:22+02:00 da CanaleSicilia