Home Sport Calcio siciliano – Messina balbettante, Igea Virtus da favola

Calcio siciliano – Messina balbettante, Igea Virtus da favola

1,187

Calcio Sicilianodi Lorenzo Scaffidi C. – Domenica da dimenticare per le squadre siciliane di calcio. Nessuna squadra siciliana riesce a conquistare la vittoria tra la serie A, la serie B e la Lega Pro. L’unica gioia per il calcio siciliano è data, in questa terza domenica di novembre, dall’ Igea Virtus che sbanca il campo della Sicula Leonzio, mantenendo la vetta della classifica del campionato di serie D, girone I.

In serie A, ennesima domenica negativa per il Palermo che esce dal “Dall’Ara” di Bologna con le ossa rotte. Sesta sconfitta consecutiva per la squadra di De Zerbi, che nonostante il momentaneo vantaggio di Nestorovski al 9′ viene travolto dalla squadra bolognese con le reti di Destro al 20′, Dzemaili al 66′ e Viviani al 72′. Conoscendo il presidente Zamparini la situazione per mister De Zerbi si fa estremamente difficile. La situazione in classifica dei rosanero resta comunque invariata con Crotone, Pescara ed Empoli sconfitte rispettivamente da Torino, Juventus e Fiorentina anche se in questo turno di campionato il match più abbordabile spettava proprio ai rosanero. Adesso i rosanero aspettano la lanciatissima Lazio al ‘Barbera’, e chissà se in panchina ci sarà ancora De Zerbi.

In serie B, il Trapani sarà impegnato nel posticipo del lunedì al “Provinciale” contro la Spal. Obbiettivo minimo conquistare l’intero bottino in gioco per non perdere posizioni in classifica e restare aggrappati al treno salvezza.

Nel girone C di Lega Pro, finisce in parità il derby siciliano tra Akragas e Messina. Al termine dei 90 minuti di gioco, finisce 0 a 0 in una partita giocata male da entrambe le formazioni. Il Messina esce indenne dall’Esseneto di Agrigento, conquistando il quarto pareggio consecutivo al termine di una partita nella quale il risultato di zero a zero rappresenta pienamente quanto fatto vedere dalle due compagini durante il match, contrassegnato da tanti scontri fisici in mezzo al campo e pochissime emozioni. Un punto che può essere interpretato come il classico “brodino” per allungare l’imbattibilità senza, però, incidere sulle sorti del torneo per gli uomini di Lucarelli. Se questa è la vera forza della squadra biancorossa, allora è meglio concentrarsi alle zone basse della classifica senza fare ulteriori voli pindarici, illudendo i tifosi.

In Puglia brutta sconfitta anche per la squadra più in forma del campionato. Il Virtus Francavilla si impone per 1 a 0 sul Catania nonostante l’inferiorità numerica per gran parte della partita. Il Catania perde la prima gara in trasferta della stagione malgrado abbia giocato in superiorità numerica dal 37° del primo tempo. Non basta un grande portiere ad allungare la serie positiva dei rossazzurri, beffati negli istanti di recupero dallo sgusciante Nzola che approfitta di una dormita generale della difesa etnea per mettere a segno il gol partita.

Sconfitta esterna anche per il Siracusa che torna da Caserta a mani vuote. Di Rajcic al 44′ e di Corado al 49′ le reti per i campani. S’interrompe dunque per i Leoni la striscia di risultati utili consecutivi. Le due vittorie consecutive avevano fatto risollevare la situazione in classifica degli uomini di mister Sottil, adesso, dopo questa brutta sconfitta esterna, si dovrà ritornare concentrati a remare verso l’obbiettivo finale: la salvezza in Lega Pro.
Unica gioia per il calcio siciliano è data dalla serie D, dove l’Igea Virtus compie l’ennesima magia in un campionato che sembra fatato per i colori giallorossi. La capolista batte a domicilio la Leonzio per 4 a 0. Strepitoso il bomber Facundo Lescano, al rientro dopo tre giornate di squalifica. L’italo argentino realizza una tripletta, con due rigori, segnando al 4’ al 58’ ed al 70’. Al 38’ in rete anche Dall’Oglio. In campo non c’è stata mai partita con i barcellonesi dominatori in lungo e largo.

Incredibile ed ennesima vittoria di forza dell’Igea Virtus, che si impone sul campo della Leonzio, alla vigilia terza in classifica, con un risultato netto e vola sempre più in testa alla classifica in Serie D, mantenendo un punto di vantaggio sulla Cavese, e a +5 su Turris e Gela. Se la gara odierna rappresentava l’esame di laurea per l’Igea Virtus, la squadra di mister Raffaele l’esame lo ha superato a pieni voti, prendendosi anche la lode. Intanto i barcellonesi continuano a sognare ad occhi aperti e guai a chi oserà svegliarli!

Calcio siciliano – Messina balbettante, Igea Virtus da favola ultima modifica: 2016-11-21T13:03:38+01:00 da CanaleSicilia