Home Politica Brolo – A proposito di… spese sostenibili in regime di dissesto

Brolo – A proposito di… spese sostenibili in regime di dissesto

1,823

Comune di BroloDomandare è lecito, rispondere è cortesia …altrimenti i dubbi permangono!

Qualche settimana addietro gli attivisti del Meetup “Grillo dei Nebrodi” si sono posti ed hanno posto, soprattutto, delle importanti domande inerenti dei dubbi (secondo noi fondatissimi e per questo un plauso agli attivisti) su quali spese è possibile sostenere in un comune che, come il nostro,si trova in regime di gestione provvisoria.

A tal proposito, riportiamo fedelmente parte dell’ art. 163 comma 2 del T.U.E.L. (Testo Unico degli Enti Locali) che troviamo esaustivo e fondamentale a supportare i suddetti dubbi : “…Nel corso della gestione provvisoria l’Ente può disporre pagamenti solo per l’assolvimento delle obbligazioni già assunte, delle obbligazioni derivanti da provvedimenti giurisdizionali esecutivi e di obblighi speciali tassativamente regolati dalla legge, per le spese di personale, di residui passivi, di rate di mutuo, di canoni, imposte e tasse, ed, in particolare, per le sole operazioni necessarie ad evitare che siano arrecati danni patrimoniali certi e gravi all’ente”.

Un’attenta lettura dell’articolo sopra citato ci ha portato a valutare varie determine e delibere di Giunta come assolutamente non rispondenti a quanto disposto dal T.U.E.L., in quanto hanno autorizzato spese ben diverse da quelle prescritte dalla vigente normativa.

Chiediamo quindi maggiori lumi, in primis al Presidente del Consiglio e poi a tutti i consiglieri di maggioranza e minoranza che compongono l’organo istituzionalmente deputato alla garanzia e al controllo quale espressione diretta della comunità amministrata.

Riportiamo a titolo esemplificativo solo alcuni esempi delle suddette delibere e determine:

  • Delibera di assegnazioni risorse N.48 del 28/2/2017 (acquisizione di un “App” per smartphone e tablet “Il Tuo Comune” per fini istituzionali);
  • Delibera di assegnazioni risorse N.267 del 16/12/2016 (acquisto ed istallazione N. 2 climatizzatori);
  • Delibera di assegnazioni risorse N.287 del 29/12/2016 (integrazione somme per acquisto ed istallazione N. 2 climatizzatori);
  • Delibera di assegnazioni risorse N.153 del 22/7/2016 (realizzazione recinzione area esterna di pertinenza dell’ex macello comunale di c/da Mersa);
  • Delibera di assegnazioni risorse N.222 del 19/10/2016 (realizzazione recinzione area esterna di pertinenza dell’ex macello comunale di c/da Mersa. Consuntivo.);
  • Delibera di assegnazioni risorse N.218 del 12/10/2016 (acquisto N. 5 Personal Computer più 4 monitor);
  • Delibera di assegnazioni risorse N.211 del 6/10/2016 (realizzazione applicazione web Gestione servizio mensa scolastica);
  • Delibera di assegnazioni risorse N.164 del 3/8/2016 ( servizio di vigilanza antincendio manifestazione del 7/8/2016);
  • Delibera di assegnazioni risorse N.158 del 29/7/2016 (organizzazione transito ed espletamento servizi estate 2016);
  • Delibera di assegnazioni risorse N.146 del 20/7/2016 (servizio riguardante la sicurezza delle attività balneari e l’interdizione alla navigazione dello specchio d’acqua antistante il lungomare del comune di Brolo – anno 2016);
  • Determina di impegno spesa ed affidamento N.522 reg. gen. del 29/12/2016 (acquisto scanner documentale e stampante termica.);
  • Determina di impegno spesa ed affidamento N.481 reg. gen. del 7/12/2016 (conferimento incarico professionale per l’ottenimento del certificato di idonea conservazione delle strutture e di idoneità statica degli elementi appesi e non portanti del cinema comunale di Brolo.).

Rimanendo in tema di dubbi vorremmo citare anche l’art 265 comma 4 del TUEL che sancisce: “L’inosservanza delle prescrizioni contenute nel decreto del ministero dell’interno di cui art. 261, comma 3, comporta la segnalazione dei fatti all’autorità giudiziaria per l’accertamento delle ipotesi di reato.”

Riguardo ad esso vorremmo chiedere alla Segretaria Comunale, per il ruolo che ricopre, se in merito alle prescrizioni dettate dal Ministero a seguito dell’approvazione dell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato 2013 – ad esempio una su tutte quella che detta: “è fatto obbligo al comune di deliberare entro 30 giorni dalla data di notifica del decreto di approvazione (24/5/2016) entro 120 giorni dalla stessa data il rendiconto 2013, il bilancio di previsione 2014- 2015 i rendiconti 2014-2015 “ – si è provveduto al loro rispetto e se questo non è stato fatto si è dato luogo come prescritto dall’articolo sopra riportato alle dovute segnalazioni alle autorità competenti.

Speranzosi in un “destino” più benevolo rispetto a quello toccato al comunicato del Meetup “Grillo dei Nebrodi”…attendiamo fiduciosi risposte e chiarimenti ai dubbi che ci attanagliano.

Cambia-Menti a 360° per Brolo

 

Destinatari: Presidente del Consiglio, Capogruppo di Maggioranza, Capogruppo di Minoranza, Segretario Comunale.

Brolo – A proposito di… spese sostenibili in regime di dissesto Ultima modifica: 2017-03-10T11:36:22+01:00 da CanaleSicilia