Home Cronaca Brolo – Processo mutui, due nuovi testimoni potrebbero aprire nuovi scenari

Brolo – Processo mutui, due nuovi testimoni potrebbero aprire nuovi scenari

1,436

Brolo - Processo Mutui Fantasmadi Maria Cristina Miragliotta – Si è celebrata stamane al Tribunale di Patti la seconda udienza del processo riguardante i “mutui fantasma” al Comune di Brolo.

Discusse alcune eccezioni procedurali e presentate le richieste di rito abbreviato e patteggiamento.

Tra le eccezioni procedurali è stata chiesta l’inutilizzabilità di alcune intercettazioni avvenute dopo la scadenza dei termini delle indagini. Decisione rinviata all’udienza del 20 maggio prossimo quando il giudice deciderà se le intercettazioni sono rilevanti ai fini del processo o se disporre l’eventuale distruzione delle stesse.

Una seconda udienza è stata fissata per il 9 giugno 2016, durante la quale il giudice si è riservato l’accoglimento delle varie richieste di rito abbreviato e patteggiamento. Richiesta di patteggiamento è stata presentata dall’avv. Mimmo Magistro per la sua assistita Santa Caranna.

Per l’economa Francesca Mondello, gli avv. Spurio e Gulino, hanno chiesto il rito abbreviato, condizionato all’esame di un funzionario comunale; richiesta che ha ottenuto il parere favorevole del Pubblico Ministero. Rito abbreviato condizionato richiesto anche per Salvo Messina, ex sindaco di Brolo, Enza Rifici, Elena Rosa Lo Vercio e Giusy Di Leo, difesi dall’avv. Carmelo Occhiuto.

Mentre per la Di Leo la richiesta di rito abbreviato dovrà essere subordinata alla testimonianza di soggetti che avrebbero ricevuto dalla Di Leo pagamenti per conto dell’amministrazione comunale di Brolo, per gli altri suoi assistiti, l’avv. Occhiuto ha chiesto il rito abbreviato, condizionato all’esame di consulenti e periti, che dovranno effettuare un conteggio delle somme trasferite sui conti delle società sportive per conto dell’amministrazione, per valutare la corrispondenza o meno dei trasferimenti con le somme stanziate nei bilanci comunali.

Avv Carmelo OcchiutoL’avv. Carmelo Occhiuto ha inoltre chiesto che vengano sentiti dal giudice anche due soggetti apparentemente estranei all’affaire “mutui fantasma” e cioè Santo Lenzo, di Brolo, già collaboratore di giustizia e Ridolfo Giovannino, dipendente comunale di Ficarra, i quali secondo l’avv. Occhiuto sarebbero a conoscenza di fatti accaduti a Brolo e che potrebbero essere propedeutici a quanto successo in seguito ai suoi assistiti.

Anche su questa vicenda il giudice si pronuncerà nell’udienza del 9 giugno prossimo.

Brolo – Processo mutui, due nuovi testimoni potrebbero aprire nuovi scenari ultima modifica: 2016-05-17T18:41:27+02:00 da CanaleSicilia