Home Politica Brolo – L’opposizione attacca: “A poco meno di due mesi si affannano a far dichiarare il dissesto”

Brolo – L’opposizione attacca: “A poco meno di due mesi si affannano a far dichiarare il dissesto”

660

 

Il gruppo di minoranza “Per Brolo”

Come è noto il bilancio di previsione rappresenta lo strumento di programmazione del Comune la cui approvazione spetta al consiglio comunale.

<< Le interviste a seguito della conferenza stampa >>

Servizio di Cristina Miragliotta – Riprese e montaggio del 4 agosto 2014

 

Conferenza Gruppo di opposizione "Per Brolo"Il nostro comune a tutt’oggi, nonostante siano trascorsi ormai sette mesi dalla chiusura dell’esercizio finanziario e nonostante siano decorsi i termini di legge per procedere all’approvazione di questo strumento contabile, non dispone del bilancio di previsione 2013, come pure non dispone del conto consuntivo 2013.

Ad oggi non ci è dato sapere quali atti abbia posto in essere la giunta per ottemperare a questi obblighi di legge.

Risulta che sullo schema di bilancio di previsione 2013 il revisore dei conti abbia espresso parere non favorevole , ma questo non li giustifica, loro non possono rimanere fermi, ma devono operarsi non possono rimanere in balia degli EVENTI.

La minoranza consiliare ritiene doveroso che il consiglio comunale sia investito del compito che gli è proprio, ovvero quello di esaminare lo schema di bilancio di previsione 2013 e adottare gli opportuni provvedimenti. La minoranza consiliare ritiene che il consiglio comunale sia la sede naturale dove valutare criticamente lo strumento di programmazione suddetto. A tutt’oggi , la giunta municipale tergiversa, prende tempo, non convoca il consiglio comunale per l’approvazione di questo strumento contabile. Codesta giunta municipale commette un abuso con il suo modus operandi, che esautora di fatto le prerogative dell’organo consiliare.

2014

Quanto, invece, al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014, l’assessore al ramo (LALLARO) , in vari interventi televisivi, comunicati stampa, nonché nel corso dell’intervento in seno al consiglio comunale del 10.07.2014, aveva rassicurato i consiglieri comunali che il suddetto strumento di programmazione sarebbe stato sottoposto all’esame del consiglio entro il mese di luglio. Nel momento in cui si scrive, però, il civico consesso non è stato ancora convocato.

Né vale a giustificare tale omissione la circostanza che siano stati prorogati i termini per l’approvazione del bilancio di previsione 2014, perché il comune può ben procedere anche prima della scadenza dei termini ad approvarlo.

Di contro, invece, si assiste al continuo impegno di spese sul redigendo bilancio di previsione 2014.

Noi della minoranza ci chiediamo quali siano le regole gius-contabili che codesta amministrazione sta seguendo, perché, per quanto sia a nostra conoscenza, non sono in linea con quanto prescritto dal D. Lgs. 267/2000 (TUEL).

Abbiamo denunciato che l’ente si trova in gestione provvisoria, con tutte le conseguenze che ne discendono, ma, sulla scorta dei provvedimenti di spesa adottati dalla Giunta, sembra che questa circostanza non sia stata presa in considerazione. Riteniamo che anche relativamente al bilancio di previsione 2014 l’operato della giunta sia finalizzato ad esautorare le competenze proprie del Consiglio Comunale, sottraendogli quelle prerogative di programmazione e controllo.

Spetta, infatti, al consiglio destinare le risorse comunali, e individuare le priorità di spesa.

Il gruppo di minoranza
Per Brolo

Brolo – L’opposizione attacca: “A poco meno di due mesi si affannano a far dichiarare il dissesto” ultima modifica: 2014-08-04T15:51:54+02:00 da CanaleSicilia