Home Politica Brolo – Le dichiarazioni di Nino Germanà in catene davanti al Comune

Brolo – Le dichiarazioni di Nino Germanà in catene davanti al Comune

884

di Maria Cristina MiragliottaNino Germanà incatenato davanti al Comune di Brolo
Nino Germaná si è incatenato stamattina all’entrata del palazzo comunale di Brolo.

E si è incatenato, ci tiene a dirlo, non come deputato o onorevole, ma da semplice cittadino,  da brolese che “non ne può più”. Indosso una t-shirt con la scritta “Brolo in catene – Spezziamole“.

Una protesta eclatante ma pacifica nata per tenere alta l’attenzione sulla situazione di incertezza e stallo in balia della quale si trova oggi la cittadina brolese.

L’onorevole spiegando i motivi di un’azione così clamorosa ha sottolineato che “arrivare al voto amministrativo del 25 maggio senza avere la chiarezza necessaria circa la situazione in essere del Comune di Brolo è assurdo. Non siamo a conoscenza dell’effettiva situazione che erediterà la prossima giunta e che condizione dovrà gestire il consiglio comunale”.

La protesta dell’On.le Nino Germanà

Servizio di Cristina Miragliotta del 16 Aprile 2014

Nino Germanà incatenato davanti al Comune di BroloNessuna notizia circa le indagini partite parecchi mesi fa sulla questione mutui fantasmi e sulla gestione economico-amministrativa di Brolo.

L’auspicio di Nino Germanà è che quelle catene che tengono oggi incatenata Brolo siano spezzate dai suoi cittadini con l’unica vera arma in loro possesso, non quella violenta o verbale, ma con l’espressione di un voto che sia segnale di discontinuità con la classe politica che ha governato Brolo negli ultimi venti anni.

Brolo – Le dichiarazioni di Nino Germanà in catene davanti al Comune ultima modifica: 2014-04-16T11:47:33+02:00 da CanaleSicilia