Home Cronaca Brolo – Il Sindaco: Santiago di Compostela, ora è tempo di “presenza” e delle solidarietà

Brolo – Il Sindaco: Santiago di Compostela, ora è tempo di “presenza” e delle solidarietà

719

Incidente Santiago di CompostelaLa solidarietà dell’amministrazione comunale di Brolo alla Giunta Galiziana.

Per Salvo Messina, il sindaco di Brolo, finita l’emozione – a caldo – dovuta al tragico incidente di Santiago di Compostela, ora è tempo di “presenza” e delle solidarietà.

E l’amministrazione comunale di Brolo esterna – anche con i suoi “sportelli” che si muovono negli ambito delle iniziative  giovanili e che creano opportunità di scambi e di lavoro – dopo i primi e immediati contatti telefonici intercorsi con le agenzie che operano nei progetti della mobilità giovanile in Europa – e che proprio in Galizia hanno i punti più attivi   – con i funzionari che vi operano fattivamente e con gli stessi rappresentanti della Giunta di Governo del governo di Mariano Rajoy, alcuni di questi anche ospiti a Brolo nel vari scambi socio-culturali, la propria solidarietà e vicinanza al Governo ed al popolo Galiziano per l’immane tragedia che si è abbattuta su quella splendida terra.

E lo fanno in maniera istituzionale, volutamente ora, finita l’onda immediata delle emozioni, ma non quella del dolore.

“Quella che doveva  essere una giornata di festa per gli abitanti della Galizia è una giornata di lutto, dopo l’incidente ferroviario ed è il dolore di un popolo, simile a quello che proviamo noi per i tanti morti nel tragico incidente del bus in Irpinia.

Morti incolpevoli che uniscono nel dolore. – dice Antonio Traviglia consigliere comunale avvezzo agli scambi e che proprio in Galizia ne aveva svolto recentemente uno ospitando poi a Brolo tanti ragazzi spagnoli – Si potrebbe dire che la Galizia sta cercando di superare questa tragedia proprio attraverso la solidarietà e per questo – continua Traviglia – non crediamo che esprimerla sia un gesto inutile. E’ un gesto che affratella, unisce, riscalda”.

Ovviamente il consigliere rivolge il suo pensiero anche a Dario Lombardo, 25 anni,  lo studente di Forza d’Agrò, in provincia di Messina.

C’era anche lui su quel treno.

Tornava a Santiago dove c’era stato in uno scambio studentesco.. come tanti altri giovani.

Tornava  per partecipare ai festeggiamenti in onore di San Tiago (Giacomo) con un gruppo di amici spagnoli.

Una storia di amicizia finita tragicamente.

Brolo – Il Sindaco: Santiago di Compostela, ora è tempo di “presenza” e delle solidarietà ultima modifica: 2013-08-01T23:55:29+02:00 da CanaleSicilia