Home Politica Brolo – Il movimento “Cambiare Brolo dal basso” sceglie il sindaco ed il programma

Brolo – Il movimento “Cambiare Brolo dal basso” sceglie il sindaco ed il programma

324

Movimento Brolo - Cambiamola dal bassoArmenio: “Abbiamo scelto il Movimento “Cambiare Brolo dal Basso” per partecipare alla vita pubblica e sociale della nostra comunità. Se ce ne saranno le condizioni parteciperemo alle prossime elezioni amministrative appoggiando un candidato sindaco in grado di rappresentare onorevolmente Brolo”. In merito abbiamo un’idea ben precisa, che quanto prima renderemo pubblica

Brolo (Me) – Si è tenuta venerdì 7 marzo, a Brolo, la prima assemblea costituente del Movimento “Cambiare Brolo dal Basso”, movimento di ”persone come me, come te, motivate dalla volontà di fare e di mettersi in gioco per il bene proprio, delle proprie famiglie e della propria cittadina: Brolo”, come vengono riassunte le mosse iniziali del Movimento, i pilastri su cui esso si fonda.

All’assemblea costituente hanno preso parte i 36 fondatori, cui si aggiunge la base dei simpatizzanti e degli aderenti. Coordinatore del Movimento “Cambiare Brolo dal Basso” è stato nominato l’editore brolese Antonino Armenio, cui spetterà il compito di armonizzare e condurre le iniziative che il Movimento deciderà di intraprendere.

Ha così preso corpo l’intenzione di partecipare alle prossime elezioni amministrative brolesi, fermo restando il fatto che il Movimento non intende porsi come partito politico, né incentrare sulla questione elettorale la propria attività e la ragione stessa della sua nascita.

“Il Movimento – infatti – prende le mosse dalle difficoltà in cui molte famiglie brolesi sono venute a trovarsi in conseguenza della crisi, ma pure dalle vicissitudini locali, che hanno negato a tanti imprenditori, a molte famiglie e troppi giovani una realtà fondata sulla legalità e sul riconoscimento delle giuste aspirazioni e del lavoro svolto. Allo stesso modo – ha detto il coordinatore Nino Armenio – ci siamo venuti a trovare con una realtà locale che impoverisce la qualità della vita delle persone, delle aziende e dei giovani con comportamenti amministrativi che non convengono a nessuno, se non ai soli diretti interessati.”

“Pertanto – ha proseguito Armenio – abbiamo scelto il Movimento “Cambiare Brolo dal Basso”, per metterci in gioco, partecipare alla vita politica e sociale della nostra comunità e, se ce ne saranno le condizioni, parteciperemo alle prossime elezioni amministrative, appoggiando un candidato sindaco in grado di rappresentare onorevolmente Brolo”.

In merito abbiamo un’idea ben precisa, che quanto prima renderemo pubblica.

“Allo stesso modo abbiamo ufficializzato le nostre idee sul profilo del candidato sindaco che appoggeremo ed al quale trasferiremo le idee programmatiche che stiamo mettendo a punto e che nei prossimi giorni definiremo nel dettaglio. Intanto rendiamo noti i primi punti relativi alle linee guida per il candidato sindaco di riferimento”.

Il Movimento “Cambiare Brolo dal Basso” conferma di volere aggregare semplici cittadini, artigiani, commercianti, operai e imprenditori, a sostegno di una situazione non facile, con aziende che chiudono o in grave difficoltà, giovani senza lavoro, disoccupati che non trovano lavoro, madri di famiglia in difficoltà per crescere i figli.

“Il sindaco che vogliamo – ha detto Armenio, secondo le decisioni dell’assemblea – è una persona dalle comprovate qualità professionali ma , fuori dai giochi della politica dei partiti, munito di un bagaglio di valori umani apprezzabili, dotato di intelligenza e buona volontà. Un figlio di Brolo che abbia dato prova di ingegno ed onestà, benvoluto dalla gente per le sue doti di umanità, equilibrio e gioia di vivere. Un uomo competente, in grado di assumere la guida di una città e della sua amministrazione avendo ricoperto ruoli di alto profilo e di alto livello professionale.”

 


 

MOVIMENTO “CAMBIARE BROLO DAL BASSO”

PROFILO DEL CANDIDATO SINDACO E LINEE PROGRAMMATICHE

Secondo quanto approvato dall’assemblea costituente del Movimento “Cambiare Brolo dal Basso”, tenutasi venerdì 7 marzo a Brolo, il candidato sindaco di Brolo che appoggeremo dovrà garantire di improntare la sua azione amministrativa e programmatica a principi di etica (operando per il bene comune), di legalità, trasparenza ed efficienza, garantendo pure di agire in favore dell’imprenditoria locale.

Il futuro sindaco che appoggeremo dovrà essere un cittadino brolese di provata onestà intellettuale, capacità di capire e gestire sistemi complessi, con capacità organizzative, in grado di ridare slancio e vitalità a Brolo, alla gente del luogo, alle famiglie, ai giovani, alle maestranze e agli imprenditori locali.

PROPOSTE

RECUPERARE LE SOMME E CANCELLARE I DEBITI

Tra le proposte che avanziamo, che integreremo in seguito, c’è quella di recuperare le somme illegalmente elargite dal Comune di Brolo; cancellare i debiti illegalmente e/o indebitamente contratti dal Comune di Brolo.

GIOVANI

Sportello Giovani per l’orientamento e l’occupazione; uno sportello comunale attivo a tempo pieno per intercettare bandi europei e nazionali per l’occupazione e il lavoro.

SERVIZI

Smaltimento rifiuti, acqua pubblica, gas e servizi essenziali: abbiamo già una serie di idee e progetti, che mirano a fornire soluzioni innovative e di razionalizzazione dei costi (saranno resi noti al candidato sindaco e alla popolazione). Tali proposte saranno discusse con il candidato sindaco e rese note nel corso della campagna elettorale, dal Movimento e/o dallo stesso candidato sindaco.

ALBO DELLE OPPORTUNITÀ DI LAVORO

Sportello comunale per orientare e redigere progetti imprenditoriali, di ricerca, artigianali, etc, in grado di attrarre finanziamenti. Albo online delle opportunità, in collegamento con gli organismi locali, regionali, nazionali e transnazionali che gestiscono le offerte e le opportunità di lavoro. Il lavoro come primo e maggiore impegno, attraverso l’attivazione di bandi, risorse ed ogni possibile supporto idoneo.

TRASPARENZA AMMINISTRATIVA E BILANCIO

Sul sito web del Comune sarà istituita un’apposita sezione attraverso cui rendere pubblico il bilancio comunale con tutti i pagamenti effettuati, a qualunque titolo, e tutte le decisioni che prese dal sindaco e dal Consiglio comunale. Pubblicazione dei bilanci.

SPORTELLO BUROCRAZIA: IL COMUNE PARTE CIVILE

Istituire uno sportello per le attività produttive che si occupi di facilitare l’iter burocratico di qualunque pratica inerente il lavoro e l’accesso al lavoro. Imprenditori, famiglie, giovani e cittadini non verranno lasciati soli nel corso dell’iter burocratico delle pratiche, fino alla costituzione di parte civile da parte dell’Amministrazione comunale, per il riconoscimento del danno subito da persone e/o aziende, nel caso di comportamenti istituzionali e burocratici vessatori e/o illegali.

DIRITTI E DOVERI

Pagare le tasse o le bollette è un dovere ma è altrettanto vero che esse devono essere realmente dovute e non arbitrarie, né oppressive. L’amministrazione e il sindaco, in tal senso, si impegnano a vigilare.

BROLO CITTÀ METROPOLITANA E NON ‘PROVINCIA’

Brolo ha oggi le caratteristiche per inserirsi nel contesto comprensoriale, provinciale e regionale come città metropolitana, soppiantando la superata cultura che relega le cittadine a bassa densità abitativa nel ‘parcheggio’ improduttivo della cosiddetta “provincia”. Un ruolo strategico in questa prospettiva è rivestito dal collegamento autostradale e dalla ferrovia, con la vecchia stazione FFSS dismessa che verrebbe ad assumere il ruolo di base logistica di tutte le operazioni (rappresentanza, base operativa, luogo di attesa e di smistamento, etc. ).

TRASPORTI E AEROPORTI

Non è più tollerabile la difficile situazione dei collegamenti con gli aeroporti di Catania e Palermo. Per ovviare a tale grave carenza, che penalizza fortemente la cosiddetta provincia, intendiamo pensare a modalità possibili ed efficienti per rendere ‘normali’ ed economicamente accessibili gli spostamenti in parola.

BROLO CAPITALE DEI NEBRODI

Brolo può porsi come città di riferimento, con una rilevanza tra i Borghi più belli d’Italia ed una rete di collegamenti viari completa ed efficiente, migliorabile per ciò che riguarda la ferrovia integrandone la percorribilità attraverso servizi su gomma.

Esempio: solo per fare un esempio è possibile idealizzare un percorso del cinema d’ambientazione, sia storica e che naturalistico, turistico e ambientale, avendo come scenario complessivo il circuito che include Gioiosa Marea, Piraino, Mirto con il suo museo del costume e dell’abito antico, il Parco dei Nebrodi, con le sue tradizioni, il paesaggio e tutto l’indotto produttivo.

Brolo – Il movimento “Cambiare Brolo dal basso” sceglie il sindaco ed il programma ultima modifica: 2014-03-09T16:45:01+01:00 da CanaleSicilia