Home Politica Brolo – Gli interrogativi incompresi di Condipodero

Brolo – Gli interrogativi incompresi di Condipodero

1,147

Cono CondipoderoLeggendo la replica del vicesindaco Lallaro, ho avuto la netta sensazione che ancora una volta non siano stati compresi gli interrogativi da me sollevati. E che non soltanto le risposte siano mancate nell’aula consiliare, ma difettino persino nella replica.

D’altronde, mentre nessuna riserva era stata sollevata dal sottoscritto in relazione alla variazione di bilancio relativa all’indennità dei revisori, i dubbi concernenti l’impossibilità di gestire col personale interno la ricognizione dei tributi e l’adeguatezza dello stesso personale ad effettuare una simile operazione sono rimaste, al di là delle battute, senza alcuna risposta.

Così come senza risposta rimane l’interrogativo sollevato in relazione alla veridicità degli atti amministrativi sin qui adottati dall’attuale maggioranza, non nuova a declinare numeri poco attendibili in occasione di dissesti e bilanci riequilibrati.

Insomma ha ben poco da ironizzare l’attuale vicesindaco che oltre all’ineguagliabile record di bilanci arretrati e di dissesti, si fa oggi promotore di un nuovo balzello a carico della collettività brolese: una ditta esterna sarà chiamata ad accertare i crediti tributari del comune.

Il tutto per cercare di salvare un bilancio (riequilibrato?) che evidentemente presenta falle ed incongruenze e che rischia di essere respinto al mittente con conseguente rimozione degli amministratori.

Insomma, per salvare la “poltrona” il vicesindaco Lallaro si fa promotore di una delibera che impone un ulteriore costo ai brolesi.

Tutto chiaro!

Sarebbe meglio stare in silenzio o è davvero il caso di fare ironia?

Dott. Cono Condipodero

Brolo – Gli interrogativi incompresi di Condipodero ultima modifica: 2018-05-09T16:51:56+02:00 da CanaleSicilia