Home Attualità Brolo РE un grido si alzò forte nella notte: Irene, dimettiti !!!

Brolo РE un grido si alzò forte nella notte: Irene, dimettiti !!!

552

E un grido si alzò forte nella notte:
Irene, dimettiti !!! sì, cari amici, avete letto bene,
ieri sera è successo anche questo a Brolo

 

Comizio elettorale (Immagine esemplificativa)

Sembra infatti che qualcuno ha visto il proprio giro di affari ormai finito, mai come negli ultimi due mesi l’economia brolese aveva avuto una incremento simile.

I “Caliari” saranno costretti a licenziare, a signora non vende pi√Ļ i panini con la salsiccia e cipollata, Archimede (SR) non vende pi√Ļ il Centonove, Giuseppe “Extr√≤” vendeva le camicie, “A sette a sette” (ru suduri), Santoro, ca muntava e smuntava l’amplificazione, Michael ca girava u filmino, i carusi di CanaleSicilia che hanno avuto la cittadinanza onoraria, Mix Scaff, ca giucava a briscula N’cinqu, e Salvatore Cal√† con il suo quadrifoglio ca gioca a “M’ama non M’ama”. Ristoranti, pizzerie e Paninerie sempre pieni; Fabietto con l’inferno dei polli N’saccava picciuli, Don santo ca cucinava dentice al sale, NordSud ca faceva i panini al “Metro”, etc etc.

Cos√¨, abbiamo visto nascere un nuovo movimento politico a Brolo: “Il Gallo dei Nebrodi” con il suo leader Mimmo Scaffidi, ca banniava i comizi la mattina presto, dando a molti la sveglia. La gente la sera andava al teatro “Aggratis” riempiendo le Piazze Ritrovate, ci si dava appuntamento con quel: stasera “Stam’inchiazza” tutti assemuni; piazza Roma che sembrava Er colosseo chi Liuna veri, e la Giraffa viva davanti a chiesa.

E i candidati:

  • Mimmu √® stato richiamato dal Vescovo e dovr√† scontare la pena presso la curia (due settimane di astinenza totale);
  • Basilio, ca st√† aggiustando il suo lanciafiamme;
  • Ettore che st√† ricalcolando l’Atomo fuggente (l’elettrone ha saltato l’orbita);
  • Occhiuto, che a forza di prendere caff√®, non dorme da tre notti e per cercare di cadere nelle braccia di morfeo, “Cunta i telecameri” da videosorveglianza;
  • Irene alle prese con la matematica, calcolatrici e calcolatori alla mano…. ma i cunti di picciuli non tornano.

Poi c’√® Sonnyttu, che si alza la mattina, e con il suo Blog sparge sale nelle strade innevate, e Ioppuleddu ca non pu√≤ pi√Ļ rilasciare le famose “Patenti di moralit√†”…….. e intanto la mattina, Fragolino continua a gridare: u carrettu passer√†, e quell’uomo grider√†….. GIUSTIZIA.
 

“Presidentissimo”
Carmelo Ioppolo

Tratto integralmente da un post sulla bacheca facebook di Carmelo Ioppolo.
Pubblicazione autorizzata dall’autore

Brolo РE un grido si alzò forte nella notte: Irene, dimettiti !!! ultima modifica: 2014-05-29T15:32:28+02:00 da CanaleSicilia