Home Politica Brolo – Botta e risposta su facebook tra l’On. Germanà e i deputati del M5S Villarosa e D’Uva

Brolo – Botta e risposta su facebook tra l’On. Germanà e i deputati del M5S Villarosa e D’Uva

331

On.le Nino GermanàL’unica cosa che sanno fare i grillini è approfittare del momento di sofferenza economica, politica e sociale che sta attraversando la nostra Italia.

Cavalcare la protesta con toni eversivi e delegittimare le istituzioni tutte e quanto di più grave e squallido si possa fare. A Brolo, in una riunione con finalità politiche, alla presenza di parlamentari del M5stelle sono state rivolte accuse pesantissime anche contro la procura di Patti che grazie all’impegno del gruppo di opposizione sta conducendo un’indagine complessa e delicata.

Esprimo la mia piena fiducia e solidarietà nella procura di Patti profondamente indignato per la totale indifferenza prestata dai Deputati del M5S alle irriguardevoli accuse rivolte.

Nino Germanà

 


 

Francesco D'Uva - Alessio VillarosaIo Francesco D’Uva e Alessio Villarosa Portavoce 5 Stelle esprimiamo perplessità alle parole comparse sul profilo facebook dell’on. Germanà in cui si fa riferimento ad una presunta delegittimazione delle istituzioni e della magistratura da parte nostra.

Egli forse non sa, presumo per una scarsa familiarità col tipo di evento, che in un confronto pubblico e aperto tutti i cittadini possono esprimere la propria opinione senza censura alcuna. Sottolineo che in seguito allo sfogo di un cittadino non appartenente al MoVimento 5 Stelle contro la magistratura, ho parlato io stesso di una comprensibile rabbia da parte dei cittadini, invitando però a toni meno aspri e invitando ad avere fiducia nella Procura di Patti che sta indagando su Brolo.

Se quanto detto ieri a Brolo non è sufficiente, ricordo qui che lo scandalo dei mutui fantasma del comune è di pubblico dominio in seguito agli avvisi di garanzia emanati dalla stessa Procura di Patti che sta pertanto seguendo la vicenda col massimo impegno e a cui quindi vanno i ringraziamenti miei e di Alessio per il lavoro finora svolto e, ne sono certo, di tutti i brolesi che vogliono ripristinare uno stato di legalità nel Comune.

Chi è solito mettere in dubbio l’imparzialità della magistratura non è certo il Movimento Cinque Stelle, da sempre schierato sul fronte della legalità. Lo è bensì il PdL, ovvero il partito di cui ha fatto parte l’on. Germanà prima di diventare alfanano. Sì, il partito del pregiudicato Berlusconi, quello “perseguitato” dalla magistratura. Siamo finalmente felici di apprendere che c’è un eletto di Berlusconi pronto a difendere la magistratura, addirittura anche nei casi di inesistenti attacchi da parte del MoVimento 5 Stelle(!). Era infatti il 28 marzo 2010 quando l’on. Germanà, all’epoca eletto alla Camera dei Deputati col PdL, commentava il decreto intercettazioni parlando di “una magistratura che ha abdicato al suo ruolo super partes che dovrebbe invece garantire la sicurezza e la certezza del diritto”. Vogliamo difendere l’on. Germanà da chi lo accuserà di incoerenza e incoraggiarlo in questa nuova strada che ha deciso di percorrere in difesa della magistratura che prima tanto aspramente attaccava. Grazie per aver cambiato idea.

Saluti in MoVimento!
Francesco D’Uva & Alessio Villarosa

Brolo – Botta e risposta su facebook tra l’On. Germanà e i deputati del M5S Villarosa e D’Uva ultima modifica: 2014-01-12T22:39:29+01:00 da CanaleSicilia