Home Attualità Bilanci in ritardo, 43 comuni del messinese commissariati

Bilanci in ritardo, 43 comuni del messinese commissariati

3,124

Bilancio Familiaredi Lorenzo Scaffidi C. – Tutti quei comuni che, entro il 30 giugno scorso, non hanno approvato il Bilancio di previsione 2017, saranno commissariati dalla Regione Sicilia. In tutto saranno 43 i comuni commissariati in provincia di Messina, tra di loro anche i comuni di Piraino e Gioiosa Marea.

I funzionari inviati dalla Regione Sicilia nei comuni in questione avranno il compito di assumere i poteri di giunta e consiglio e procederanno al più presto all’approvazione dei documenti finanziari.

Tai i 43 comuni di Messina e provincia che non hanno ancora approvato il bilancio figurano: il capoluogo, Messina, Capizzi, Capri Leone, Caronia, Castelmona, Falcone, Francavilla, Frazzanò, Furci Siculo, Galati Mamertino, Giardini Naxos, Gioiosa Marea, Lipari, Longi, Malfa, Merì, Militello Rosmarino, Mistretta, Mongiuffi Melia, Montagnareale, Motta d’Affermo, Nizza di Sicilia, Pace del Mela, Pagliara, Piraino, Raccuja, Reitano, Rodì Milici, San Fratello, San Salvatore di Fitalia, Sant’Agata di Militello, Sant’Alessio Siculo, Santa Domenica Vittoria, Sant’Angelo di Brolo, Santo Stefano di Camastra, Saponara, Sinagra, Taormina, Torrenova, Ucria e Villafranca Tirrena.

Va comunque precisato che molti dei comuni commissariati sono reduci dalle recenti elezioni amministrative del mese di giugno, dunque sono comprensibili i ritardi nell’approvazione dei bilanci.

Bilanci in ritardo, 43 comuni del messinese commissariati ultima modifica: 2017-08-08T17:47:03+02:00 da CanaleSicilia