Home Politica Beatrice Lorenzin a Messina per il progetto sperimentale per la Sclerosi Multipla

Beatrice Lorenzin a Messina per il progetto sperimentale per la Sclerosi Multipla

1,040

Beatrice LorenzinProgetto sperimentale di declinazione del PDTA per la SM della Regione Siciliana presso il Centro Sclerosi Multipla – IRCCS Centro Neurolesi “Bonino Pulejo” – Messina.

In Sicilia, con Decreto Regionale 15 settembre 2014, è stato approvato il documento tecnico“Percorso diagnostico terapeutico assistenziale integrato per la gestione della sclerosi multipla”; al contempo, è stata altresì formalizzata ed approvata la Rete regionale dei centri per la Sclerosi multipla definita secondo il modello Hub e Spoke.

1. Obiettivi

L’obiettivo del progetto è di declinare il documento tecnico regionale in un PDTA per la SM presso il Centro Sclerosi Multipla – IRCCS Centro Neurolesi Bonino Pulejo – Messina, con l’ampio coinvolgimento dell’Associazione di rappresentanza dei pazienti e delle Istituzioni Regionali e locali preposte dando all’iniziativa un carattere sperimentale per arrivare ad un modello replicabile, con i dovuti adattamenti e personalizzazioni, nei contesti organizzativi degli altri Centri clinici del territorio siciliano.
Il PDTA aziendale consentirà la definizione di strumenti che permettono all’Azienda di delineare il miglior percorso praticabile all’interno della propria realtà identificando i processi e i protocolli operativi per assicurare una presa in carico unitaria delle persone con SM seguite dal Centro in tutte le fasi di malattia e per i differenti livelli di disabilità, anche con attenzione ai necessari e opportuni collegamenti con la rete dei servizi territoriali per come al momento configurata, definendo i ruoli e le competenze di ogni servizio e soggetto.

2. Risultati attesi

Applicazione concreta del documento regionale nello specifico contesto organizzativo dell’IRCSS. Definizione e applicazione del percorso ospedaliero per la SM differenziato per fasi di malattia e livello di disabilità. Impostazione delle relazioni con il territorio al fine di assicurare la continuità assistenziale;
Miglioramento delle risposte di salute offerte su base personalizzata alle persone con SM del territorio secondo la logica della presa in carico;
Messa a punto di un modello sperimentale replicabile, con i dovuti aggiustamenti e modifiche, negli altri Centri clinici SM e territori della regione Sicilia;
Integrazione tra i diversi professionisti e le diverse strutture coinvolte nei programmi di gestione della malattia ridisegnando la filiera dell’offerta al fine di garantire continuità e ridurre la variabilità artificiale nella presa in carico; Sviluppo di un sistema informativo dedicato strutturato su indicatori chiave e valori soglia per i primari processi identificati

Beatrice Lorenzin a Messina per il progetto sperimentale per la Sclerosi Multipla Ultima modifica: 2017-05-15T19:03:58+02:00 da CanaleSicilia