Home Cronaca Aziende certificate “BIO” – Sequestrate 10 ton di pesticidi e denunciate 9 persone

Aziende certificate “BIO” – Sequestrate 10 ton di pesticidi e denunciate 9 persone

2,836

Aziende BIOI Finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa, hanno eseguito, nei giorni scorsi, 15¬†provvedimenti di perquisizione e sequestro emessi dalla locale Procura della Repubblica nei confronti, tra gli altri, di 9 titolari di aziende agricole ‚ÄúBiologiche‚ÄĚ, tutti indagati per i reati di¬†Frode in Commercio e Truffa aggravata ai danni dello Stato e dell‚ÄôUnione Europea, nell‚Äôambito¬†di una complessa indagine di polizia tributaria e giudiziaria, che ha portato alla luce una¬†indebita percezione di finanziamenti ed incentivi all‚Äôagricoltura per circa 1 milione di¬†euro ed una maxi frode commerciale nel settore agroalimentare ‚ÄúBiologico‚ÄĚ siciliano.

L‚Äôoperazione, condotta dai militari della Tenenza di Modica e coordinata dalla Procura della¬†Repubblica di Ragusa, ha visto la partecipazione, nella fase esecutiva dei provvedimenti¬†magistratuali, di circa cinquanta Finanzieri che, dopo mesi di indagini tecniche, pedinamenti,¬†appostamenti ed analisi di movimentazioni bancarie, hanno eseguito decreti di perquisizione e sequestro, insieme ad ordini di esibizione di atti e documenti ufficiali, nei territori dei comuni di¬†Modica, Scicli, Ragusa, Ispica, Pozzallo, Vittoria, Acate, Siracusa e Bologna, sedi di rilevanti¬†aziende certificate ‚ÄúBIO‚ÄĚ, ovvero specializzate nella coltivazione e produzione di prodotti agricoli¬†immuni dall‚Äôuso di agenti chimici.

Le indagini, avviate all‚Äôinizio del 2017, hanno permesso di scoprire un articolato sistema di¬†frode finalizzato alla commercializzazione, sia in Italia che verso i principali Paesi europei¬†(Francia, Germania e Inghilterra), di prodotti ortofrutticoli derivanti da agricoltura¬†‚Äúconvenzionale‚ÄĚ, ma che invece venivano etichettati come provenienti da agricoltura ‚ÄúBiologica¬†e Biodinamica‚ÄĚ.

In molti casi, per soddisfare la crescente domanda dei mercati esteri, in eccesso rispetto alle¬†disponibilit√† di raccolto, venivano incamerati nei magazzini aziendali destinati al prodotto¬†‚ÄúBiologico‚ÄĚ, anche partite di merce ‚Äúconvenzionale‚ÄĚ, provenienti direttamente da terreni, non¬†certificati ‚ÄúBIO‚ÄĚ, di ignari produttori agricoli della zona. Il sistema di frode, poi, si completava¬†attraverso l‚Äôalterazione dei risultati delle analisi chimiche eseguite su campioni di prodotti e¬†quindi confezionati ed etichettati con la tipica raffigurazione della ‚Äúfogliolina verde‚ÄĚ, per essere¬†destinati alla grande distribuzione ad un prezzo notevolmente superiore rispetto a quello di¬†acquisto e/o di produzione, oppure venduti come materia prima ‚ÄúBiologica‚ÄĚ all‚Äôindustria di¬†imbottigliamento locale.

PesticidiQuale riprova del sistema di frode accertato, il sequestro di oltre 10mila chili tra prodotti chimici, fertilizzanti, concimi, sementi alterate e pesticidi rigorosamente vietati in agricoltura Biologica, rinvenuti nei magazzini aziendali e nei terreni dichiarati ufficialmente nel Programma Annuale di Produzione (P.A.P.) delle aziende agricole certificate, per la coltivazione dei quali venivano illecitamente percepiti contributi e finanziamenti pubblici della Politica Agricola Comune europea, quale aiuti alla produzione. In alcuni casi, i Finanzieri sono riusciti anche a risalire alle ditte fornitrici degli agenti chimici vietati, scoprendo, tra l’altro, un sistema di evasione fiscale di oltre 200mila euro.

√ą stata sequestrata anche tutta la documentazione contabile relativa ai rapporti commerciali¬†intrattenuti dalle aziende indagate con clienti e fornitori nazionali ed esteri, nonch√© quella extracontabile occultata, ma comunque rinvenuta.

L’esame della copiosa documentazione sequestrata, concernente gli acquisti e vendite di prodotti deperibili transitati nei magazzini tra il 2015 ed il 2017 e poi destinati presso i vari clienti nei Paesi del Nord-Europa, ha consentito di quantificare in oltre 8 milioni di euro l’ammontare delle movimentazioni di falsi prodotti BIO effettuate dalle aziende controllate, con relativa indebita percezione di contributi, finanziamenti ed agevolazioni pubbliche proprie dell’agricoltura biologica, pari a circa 1 milione di euro.

Gli investigatori delle Fiamme Gialle, nel corso delle perquisizioni, sono stati affiancati da¬†personale specializzato appartenente all’Ispettorato Centrale Tutela Qualit√† e Repressione¬†Frodi dei prodotti agroalimentari (I.C.Q.R.F.), in seno al Ministero per le Politiche Agricole¬†Alimentari e Forestali alla sede di Catania, per mezzo del quale, tali aziende, ora saranno¬†segnalate ai competenti Organismi di Certificazione.

Sono stati quindi denunciati all’Autorità Giudiziaria di Ragusa, 9 persone titolari di aziende agricole operanti nel ragusano e nel siracusano, per i reati di associazione per delinquere finalizzata alla Frode nell’esercizio del Commercio ed alla truffa aggravata ai danni dello Stato e dell’U.E., finalizzata al conseguimento di erogazioni pubbliche, con specifico riferimento a quelle concernenti l’agricoltura Biologica. Inoltre, sono stati sottoposti a sequestro durante le perquisizioni presso le stesse aziende agricole oltre 10 tonnellate tra prodotti chimici, fertilizzanti, concimi, sementi alterate e pesticidi rigorosamente vietati in agricoltura Biologica.

Si tratta di un importante intervento delle Fiamme Gialle iblee teso a ripristinare le normali¬†condizioni di concorrenza nel mercato dei prodotti ortofrutticoli Biologici, dal momento che tali¬†condotte illecite consentono alle aziende che operano nell‚Äôillegalit√† di non sostenere i reali costi¬†di produzione (ovviamente pi√Ļ elevati rispetto a quelli in agricoltura ‚Äúconvenzionale‚ÄĚ), lucrando¬†indebitamente pi√Ļ ampi margini di guadagno. A ci√≤, si aggiunge la tutela ed il contrasto agli¬†illeciti in materia di spesa pubblica, concernenti l’erogazione indebita di fondi, agevolazioni ed¬†aiuti all’agricoltura, rientranti in pi√Ļ ampi piani di finanziamento e sviluppo nazionale e/o europeo.

Aziende certificate “BIO” – Sequestrate 10 ton di pesticidi e denunciate 9 persone ultima modifica: 2017-11-02T08:59:30+01:00 da CanaleSicilia