Home Politica Amministrazione brolese – «L’atto di costituzione di parte civile era dovuto»

Amministrazione brolese – «L’atto di costituzione di parte civile era dovuto»

1,488

Scaffidi Lallaro - Comune di BroloL’amministrazione comunale di Brolo, attraverso un comunicato stampa a firma del vicesindaco Gaetano Scaffidi Lallaro, risponde al movimento “Cambia-Menti a 360° per Brolo” che, nei giorni scorsi, attraverso una nota, aveva contestato l’operato dell’esecutivo brolese in merito alla linea seguita per le costituzioni di parte civile da parte dell’Ente.

“Si fa presente –  si legge nel documento – che nel caso riguardante l’atto di costituzione di parte civile del Comune di Brolo deliberata il 29 marzo 2017 era dovuto da parte del Comune in quanto parte offesa, così come individuato, dal tribunale di Patti, nell’avviso alle parti di fissazione di udienza preliminare. Analoga procedura – prosegue la nota stampa – d’altronde è sempre stata seguita per tutti  i casi analoghi, vedi inchiesta sui mutui fantasma che hanno comportato per il Comune di Brolo e per la cittadinanza un danno immenso, di almeno 5 milioni di euro. Non è infatti discrezione di questa amministrazione scegliere e/o valutare quando e contro di chi costituirsi parte civile, bensì è la stessa Procura che individua quali sono le parti offese di un procedimento. Nel caso, citato sempre nel comunicato dal movimento politico, delle funzionarie indagate in un procedimento per omissione in atti d’ufficio, nessun danno è stato recato all’Ente. L’amministrazione comunale nonostante ciò ha comunque trasmesso gli atti, con delibera di giunta comunale, all’ufficio procedimenti disciplinari dell’Ente al fine di valutare eventuali responsabilità dei funzionari”.

Il vicesindaco Scaffidi Lallaro conclude evidenziando che “l’Ente nel caso di specie non ha subito danno alcuno e che pertanto non ha nessun interesse alla costituzione di parte civile”.

Amministrazione brolese – «L’atto di costituzione di parte civile era dovuto» ultima modifica: 2017-04-05T19:01:34+02:00 da CanaleSicilia