Home Accadde oggi 21.05.1927 – Il primo volo transatlantico senza scalo

21.05.1927 – Il primo volo transatlantico senza scalo

1,764

Charles LindberghCharles Lindbergh completa il primo volo transatlantico senza scalo.

Le gare e le sfide aree appassionano le nazioni fin dai primi anni del Novecento quando inizia l’avventura più straordinaria mai compiuta dall’uomo, quella appunto del volo.

Si realizza il mito di Icaro e fiumi di inchiostro vengono dedicati alle prime esperienze affascinanti. Palloni e dirigibili inaugurano il secolo XX, poi arrivano i primi aeroplani di tela e legno compensato. Dirigibile o aeroplano: quale avrebbe prevalso?

Charles LindberghIl conte Zeppelin – da lui avrebbero preso il nome i dirigibili tedeschi – è convinto del primato del dirigibile; Orville Wright americano si dice invece sicuro che l’avvenire sarà dell’aeroplano. All’inizio sembrano fallire entrambi: lo Zeppelin viene distrutto da un incendio e l’aereo di Wright precipita al suolo. Ma il volo non si ferma: si organizzano i primi tornei di dirigibili e in Germania lo stesso imperatore Guglielmo II sale su uno Zeppelin; poi cominciano le sfide degli areoplani : la traversata delle Alpi, la trasvolata della Manica. Molte le vittime. Eppure l’entusiasmo cresce.

Uno dei più entusiasti è D’Annunzio al quale non piaceva il termine aeroplano, una parola che impicciava la lingua nel pronunciarla. Ribatezza gli aerei “velivoli” e fa degli aviatori i nuovi eroi, protagonisti del suo romanzo “Forse che si forse che no”. Una invenzione così meravigliosa per svilupparsi ha bisogno di finanziamenti che non mancano perché industriali e governanti non tardano a capire quale siano le straordinarie potenzialità degli aeroplani come armi. La prima guerra mondiale si combatte dunque anche in cielo con dirigibili e aeroplani e D’Annunzio proprio su un aereo compie la sua avventura celebre del volo su Vienna.

21.05.1927 – Il primo volo transatlantico senza scalo ultima modifica: 2016-05-21T16:18:12+02:00 da CanaleSicilia